News & Blog

Tea tree oil usi e benefici da scoprire

Tea tree oil usi e benefici da scoprire

Il tea tree oil è un olio essenziale ricavato dalle foglie dell’albero di Melaleuca alternifolia quando quest'albero raggiunge un'altezza di 1,5-1,8 m, ed è anche uno degli oli essenziali più amati e conosciuti in commercio. 

L'albero di Melaleuca alternifolia, della famiglia delle Myrtaceae, è un albero di altezza ridotta (5-7 m) che cresce nelle regioni umide e acquitrinose della costa sub-tropicale del New South Wales, in Australia, ed è noto anche come albero del te in quanto le sue foglie molto aromatiche sono utilizzate da millenni dagli aborigeni australiani per ottenere un infuso speziato, da cui il nome inglese di Tea Tree”. Negli ultimi anni l’albero é stato coltivato con successo in altre zone del mondo, in particolare in Zimbabwe, Kenya, Vietnam, India, Guatemala e Cina.

Anche se gli aborigeni australiani da sempre usarono il Tea Tree per curare piaghe e ferite, la prima notizia ufficiale sull'uso dell'olio essenziale di Tea tree apparve nel 1930 sul Medical Journal of Australia, dove un chirurgo dichiarò la sua efficacia nella pulizia delle ferite in chirurgia e fu usato dai soldati australiani che combatterono nella Seconda Guerra Mondiale in caso di abrasioni o ferite superficiali. La storia recente è la storia di un grande successo commerciale che ha favorito la ricerca sulle attività di questo olio essenziale, sulle possibili applicazioni e sui possibili miglioramenti. 

Tea tree oil: cos'è e cosa contiene

L'olio essenziale di Melaleuca si ottiene per distillazione in corrente di vapore e idrodistillazione delle foglie di Melaleuca. Il colore dell’olio essenziale di Tea Tree varia da giallo pallido a marrone. Per quanto riguarda le sue note olfattive, la presenza di cineolo spiega la nota canforata mentre la presenza di terpineolo spiega l’odore gradevolmente speziato. In profumeria è usato negli accordi speziati ed erbacei delle fragranze maschili o unisex.

La composizione chimica dell’olio essenziale di Tea Tree puro varia naturalmente secondo la zona di coltivazione. Nell’Australia meridionale l’olio essenziale è ricco in 1,8-cineolo, mentre andando verso nord si passa a oli più ricchi in terpinen-4-olo e più poveri in 1,8-cineolo. Nel 1985 sono stati emanati gli Standard Australiani per il TTO che richiedono che i livelli di 1,8-cineolo siano più bassi del 15% e i livelli di terpinen-4-olo siano più elevati del 40%. Per raggiungere i livelli di terpinen-4-olo richiesti dagli standard australiani e internazionali, spesso questo composto viene aggiunto in post produzione. Melaleuca leucadendron Melaleuca viridis possono essere usate per "allungare" il TTO. Prima dell’introduzione degli standard australiani l’olio essenziale di eucalipto globulus, allora più economico, veniva usato come adulterante per l’elevato contenuto in 1,8-cineolo. 

E' doveroso precisare inoltre che per alcuni anni il mercato ha offerto un olio essenziale di “Ti Tree”, scambiato spesso per l’olio essenziale di Tea Tree, mentre proviene da una specie completamente diversa, la Cordyline australis.

Tea tree oil proprietà

L'olio essenziale puro di Tea Tree risulta particolarmente efficace per l'attività germicida che lo caratterizza a cui associa un odore gradevole e una mancanza di tossicità ed effetti irritanti sulle mucose. Per l'elevato potere antisettico è quindi un disinfettante ideale per la pelle sia per l'ampio spettro d'azione verso numerosi microrganismi efficace su 66 ceppi di Staphylococcus aureus resistenti alla meticillina (MRSA) (Carson, Cookson, Farrelly et al., 1995) e forse anche sui batteri dell’acne (Basset, Pannowitz, Barnetson, 1990) sia per la completa innocuità e tollerabilità cutanea. Gustafson e collaboratori (1998) hanno studiato il meccanismo d’azione del TTO e hanno riportato che il sito di attacco del TTO sia la membrana cellulare: lo conferma anche il fatto che la Pseudomonas aeruginosa è meno sensibile alle proprietà antibiotiche dell’olio essenziale rispetto ad altri batteri, probabilmente grazie alla sua membrana esterna più resistente (Mann, Cox, Markham, 2000).

Oltre all'attività antimicrobica, presenta attività antimicotica e antiprotozoaria, compreso Trichomonas vaginalis. Attività complementari sono quella immunomodulante chemiotattica e antinfiammatoria (Camporese A., op.cit. p.129). Particolarmente interessante si è rivelato il suo uso nel trattamento delle cistiti croniche colibacillari idiopatiche, nelle infezioni vaginali da Candida, nelle infezioni cutanee. 

Tea tree oil usi dell'olio essenziale puro 

Tea tree oil e pelle: le applicazioni locali hanno mostrato un’ottima efficacia contro varie affezioni cutanee e delle mucose o che interessano la cute-mucosa. Sebbene sia utilizzabile bene anche da solo, e visto il suo ampio utilizzo, è utile miscelarlo ad almeno un altro olio essenziale ad alcoli per minimizzare i problemi d’insorgenza di resistenze batteriche. Tea tree oil puro lo puoi trovare anche qui in due proposte diverse.

Tea tree oil e piede d’atleta (Tinea pedis): applicare sotto forma di soluzione al 40%, sui piedi preventivamente lavati e asciugati; usata giornalmente porta a ottimi risultati, anche se è necessaria frequenza di applicazione e costanza (2-3 settimane). Una sospensione di TTO in acqua può essere usata per disinfettare le calze.

Tea tree oil e onicomicosi (micosi alle unghie): rimuovere l’eccesso di unghia e pulire bene, applicare l’olio essenziale al 100%, 2-3 volte al giorno per 2-3 settimane. Secondo il Valussi ("Il grande manuale dell'aromaterapia", M. Valussi), costituisce un’ottima terapia, comparabile per impatto sul patogeno, sintomi soggettivi ed effetti a lungo termine alla terapia farmacologica (clotrimazolo 1%). Miscelare ad altri oli essenziali ad alcoli. Se vuoi puoi anche trovare su Erboristeria Como il tea tree in questo composto naturale pronto contro l'onicomicosi qui.

Tea tree oil e brufoli: in caso di foruncolosi applicare al foruncolo senza diluizione, 2-3 volte al giorno dopo la pulizia del tessuto. Incoraggia una guarigione più rapida e riduce il tessuto cicatriziale (il risultato probabilmente dovuto ad azione su S. aureus). Provare sempre prima con l'olio essenziale non diluito e diluire solo in caso d’irritazione. Se acne media o moderata applicare come per la foruncolosi, ma usare una diluizione al 5%.

Tea tree oil e herpes: applicazione come per la foruncolosi, due volte al giorno. Smettere in caso di irritazione. Su Erboristeria Como trovi oltre al tea tree oil anche Erpexan una crema naturale contro l'herpes  qui).

Tea tree oil e candida: in caso di infezioni ginecologiche da Trichomonas e da Candida, dopo accurato lavaggio e asciugatura delle parti intime, le aree colpite vengono lavate con una soluzione all’1% di TTO; a seguire l’inserimento di un ovulo vaginale con soluzione al 40%. In caso di processi infettivi in corso, a questo trattamento va associata una doccia giornaliera con TTO in soluzione allo 0,4% in acqua con Tween 20 al 10%. Utile anche nelle infezioni intestinali da candida. Su Erboristeria Como trovi gli ovuli vaginali con tea tree qui e la lavanda vaginale con tea tree qui).

Tea tree oil e raffreddore: l’utilizzo è indicato in casi di bronchite, tosse, infezioni delle vie respiratorie, sinusite, otite ecc. 

Tea tree oil e igiene orale: ottimo nel dentifricio, come collutorio per gengivite, ulcere orali, infiammazione delle mucose e ascessi, piorrea. 

Tea tree oil e igiene corporea: per le sue proprietà igienizzanti è utile anche nei prodotti per l'igiene corporea come ad esempio nel deodorante ascellare (su Erboristeria Como lo trovi qui). E' utile anche per i "piedi maleodoranti" (bromidrosi) fare un pediluvio con qualche goccia di Tea Tree o frizionarlo in soluzione al 40%.

Tea tree oil e pidocchi: L’efficacia del TTO nell’eliminare la pediculosi dipende dalla capacità di alcuni costituenti di inibire l’acetilcolinesterasi. Uno studio (Mills et al., 2004) ha dimostrato che i costituenti del TTO 1,8-cineolo e terpinene-4-olo inibiscono l’attività dell’enzima acetilcolinesterasi a concentrazioni inibenti 50 rispettivamente di 0,04 e 10,30 mM. Poiché vari insetticidi sono degli inibitori dell’acetilcolinesterasi, è ipotizzabile che questo stesso meccanismo sia responsabile anche dell’azione disinfestante esercitata dal TTO nella pediculosi. Per i pidocchi noi di Erboristeria Como consigliamo questo prodotto naturale e sicuro a base di altri oli essenziali).

Tea tree oil controindicazioni

In caso di usi per via orale è raccomandata cautela visto che i test tossicologici ufficiali sul TTO sono stati fatti solo per diluizioni dell’1% e l’1,8 cineolo ha una certa tossicità.

Dott.ssa Laura Comollo

Visita il nostro reparto di aromaterapia  oppure contattaci per eventuali chiarimenti o per maggiori informazioni. 

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E' RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIA COMO

Bibliografia:

Banes-Marshall L., Cawley P., Phillips C.A. (2001), “In vitro activity of Melaleuca alternifolia (tea tree), oil against bacterial and Candida spp. isolates from clinical specimens”, Br J Bio Med Sci, 58(3): 139-145.

Basset I.B., Pannowitz D.L., Barnetson R.S. (1990), “A comparative study of tea-tree oil versus benzoylperoxide in the treatment of acne”, Med J Aust, 153(8), 455-458.

Blackwell A.L. (1991), “Tea Tree Oil and anaerobic vaginosis”, Lancet, 337: 300.

Buck D.S., Nidorf D.M., Addino J.G. (1994), “Comparison of two topical preparations for the treatment of onychomycosis: Melaleuca alternifolia (tea tree), oil and clotrimazole”, J Fam Practice, 38(6): 601-605.

Carson C.F., Riley T.V. (1998), “Antimicrobial activity of Tea tree oil”, Report RIRDC., Rural Industries ReseArch.

Cox S.D., Mann C.M., Markham J.L., Bell H.C., Gustafson J.E., Warmington J.R., Wyllie S.G. (2000), “The mode of antimicrobial action of the essential oil of Melaleuca alternifolia (tea tree oil)”, J Appl Microbiol., 88(1): 170-175.

Cox S.D., Mann C.M., Markham J.L. (2001), “Interactions between components of the essential oil of Melaleuca alternifolia”, J Appl Microbiol, 91(3): 492-497.

Cox S.D., Gustafson J.E., Mann C.M., Markham J.L., Liew Y.C., Hartland R.P., Bell H.C., Warmington J.R., Wyllie S.G. (1998), “Tea tree causes K+ leakage and inhibits respiration in Escherichia coli”, Letters in Applied Microbiology, 26(5): 355-358.

Marco Valussi, Il grande manuale dell'aromaterapia, 2005.