News & Blog

Rooibos benefici e uso: il te rosso per tutti

Rooibos benefici e uso: il te rosso per tutti

Il Rooibos (Aspalathus linearis), il cui nome significa cespuglio rosso, è un piccolo arbusto africano dalle foglie aghiformi. I termini "rooibos" e "rooibos tea" (o "te rosso") sono comunemente usati per indicare la specie di pianta e il tè che si ricava da essa, rosso per il caratteristico colore del suo infuso, preparato con le sue foglie. 

La parola Rooibos si pronuncia "roy-boss". Il nome del genere Aspalathus proviene dal greco "aspalathos", una parola che nei tempi antichi era riferita a un arbusto profumato e spinoso, la cui corteccia e radici producevano un olio profumato utilizzato nella preparazione del vino speziato. "Linearis" è in latino e significa lineare: un allusione alla forma lunga e stretta delle foglie.

Il Rooibos: cosa è

Il Rooibos è un arbusto che può raggiungere un'altezza dai 1,35 m a 2 metri, è originario dei pendii montani occidentali della Provincia del Capo, in Sudafrica, ed in particolare cresce sulle Cederberg Mountains, nei pressi dell'Olifantsrivier e sull'altopiano di Bokkeveld. Ha rami di color rosso-marrone, foglie aghiformi lunghe mediamente dai 1,5-6 cm e fiori gialli, lunghi circa 6,5 mm, disposti a piccoli grappoli. I bacelli contengono generalmente un seme (occasionalmente due) che viene espulso dalla pianta quando il baccello si apre.

Il tè rooibos (Rooibos tea) è stato usato in medicina e come tè per secoli dagli indigeni africani (principalmente dalla tribù khoi che abita in montagna e il popolo San). Si dice che essi abbiano adottato un processo usato originariamente dagli schiavi malesi per raccogliere e preparare le piante, tagliando i rami con asce, ferendoli e lasciandoli a "fermentare" (un'ossidazione, non una vera fermentazione) in cumuli prima di asciugarli al sole. La tecnologia moderna copia queste tecniche ma è meccanizzata. 

Nel ventesimo secolo, il Rooibos ha acquistato popolarità come tè primariamente in Sud Africa ma anche in altre nazioni. L'apartheid e le relative restrizioni commerciali hanno rallentato le esportazioni per un certo periodo. Solo nell'ultimo decennio questo tè ha suscitato un ampio interesse commerciale. 

Rooibos benefici e usi

L'uso del te rosso è principalmente alimentare, come tè appunto. In realtà il rooibos tea può essere verde o rosso e questo dipende dal differente tipo di preparazione del prodotto. Il caratteristico colore rosso del tè si sviluppa quando le foglie e i ramoscelli raccolti sono contusi durante la normale procedura di preparazione e vengono lasciati a "fermentare" (o meglio ad "ossidare") per 8-24 ore, durante questo periodo il materiale viene girato. Il colore rosso del rooibos tea non è altro che il risultato dell'ossidazione dei polifenoli costituenti. Il prodotto non fermentato, invece, rimane di colore verde ed è il "green rooibos" o rooibos verde: questo prodotto ha un più alto contenuto di antiossidanti ma un gusto più povero.

Il metodo di preparazione del rooibos tea può influenzare la sua attività, visto che anche il componente idrosolubile del tè appare attivo terapeuticamente. Il tè rosso viene utilizzato principalmente come un tè gustoso e benefico visto:

- la mancanza di caffeina,

- la bassa concentrazione di tannini,

- l'alto livello di acido ascorbico (vitamina C)

- il notevole contenuto di antiossidanti (in particolare i flavonoidi).

Le presunte proprietà benefiche per la salute sono state un punto di forza, proprio come con il tè verde classico.

E' risaputo che una tazza di tè nero o verde contengono da 10 a 80 mg di caffeina, a seconda del tipo di tè e del metodo di preparazione. Un consumo eccessivo di caffeina può causare nervosismo, insonnia e irregolarità nella frequenza cardiaca. I manuali di erbe consigliano alle donne in gravidanza, alle madri che allattano e ai pazienti con problemi cardiaci di limitare l'assunzione di tè. Ciò è probabilmente dovuto alla presenza di caffeina. Poiché il tè rosso non contiene caffeina, a differenza del tè verde e di altri tè, un consumo maggiore di rooibos può essere assunto comodamente senza effetti collaterali indesiderati. Il tè rosso è più appropriato per i bambini e gli altri che dovrebbero limitare l'assunzione di caffeina, come ad esempio le donne in gravidanza.

Il tè rosso africano, a differenza del tè normale e del tè verde: è privo di caffeina e inferiore nei tannini rispetto al tè nero o verde, ha un profilo antiossidante simile a quello del tè verde e porta simili benefici per la salute. Gli antiossidanti polifenolici come i flavonoidi sono presenti in quantità simili nel tè rosso e verde. Si ritiene che l'effetto antiossidante del tè verde sia in parte conferito da questi componenti fenolici. Tuttavia, i rooibos sembrano contenere componenti antiossidanti attivi che non sono presenti nel tè verde e in altri tè, come polifenoli aggiuntivi, inclusi alcuni flavonoli e flavoni. Questi antiossidanti possono spiegare l'associazione di tè con antitumorali e altri effetti benefici. 

Veri e propri studi sul tè rosso indicano che questa fonte è un modo efficace per ottenere i benefici di molte sostanze chimiche vegetali che sembrano aiutare a proteggere dal cancro. Gli effetti del té rosso si manifestano per lunghi periodi di consumo del tè. Molti scienziati ritengono sempre più importante che gli antiossidanti provengano da miscele ricche di composti biologicamente attivi nelle piante piuttosto che da antiossidanti sintetici isolati. Ad esempio, gli studi sul beta carotene antiossidante sintetico isolato non hanno dimostrato che sia protettivo contro il cancro. Gli studi sulle miscele di costituenti a base di erbe, come si trova nei tè, sembrano promettenti.

Il tè rooibos viene consumato caldo, ghiacciato, semplice o zuccherato, con o senza latte o altri additivi ed è anche usato in misura minore per aromatizzare i prodotti commestibili, come vini, succhi e salumi. Il suo gradevole sapore lo rende adatto anche come ottimo infuso dopo il pasto.

Oltre agli usi culinari del tè rooibos, alcuni estratti medicinali, da consumarsi per via orale, sono indicati per alleviare la febbre da fieno, l'asma, le allergie, l'insonnia e altre condizioni. Ci sono anche cosmetici per la pelle e una formulazione per il diradamento dei capelli sulla base della teoria secondo cui gli antiossidanti della pianta possono penetrare nella pelle e avere effetti terapeutici.

Il te rosso: dove trovarlo

Il te rosso si può trovare in molti negozi alimentari e in erboristeria. Noi di Erboristeria Como abbiamo scelto per i nostri clienti il te rosso bio in bustine filtro che trovi qui, certificato ICEA, a base di foglie di Rooibos, confezionato in bustina esterna sigillata ed interna senza punto metallico, senza colla e in fibra non trattata con sbiancanti, in modo da preservare massimamente l'aroma e la purezza del preparato per infuso.

Dott.ssa Laura Comollo

Visita il nostro reparto di erboristeria oppure contattaci per eventuali chiarimenti o per maggiori informazioni.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E' RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIA COMO

Bibliografia:

"Top 100 Exotic Food Plants", di Ernest Small

"Complementary and Integrative Medicine in Cancer Care and Prevention", 2006, a cura di Marc S. Micozzi, MD. PhD

"Women's Health in Complementary and Integrative MedicineA Clinical Guide", Marc S. MicozziTieraona Low Dog, 2004