News & Blog

Curcuma benefici: un aiuto dalla natura

Curcuma benefici: un aiuto dalla natura

Il genere CURCUMA appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae, che comprende piante provviste di rizoma che rappresenta la parte sotterranea del fusto della pianta. Secondo l’ESCOP, la curcuma rizoma è da utilizzarsi nel trattamento sintomatico di disturbi digestivi lievi e disfunzioni biliari minori. La curcuma ha effetti coleretici, antinfiammatori, antiossidanti, epatoprotettivi, ipolipidemici e antitumorali.

Curcuma longa ed i suoi composti attivi, i curcuminoidi, sono divenuti di estrema attualità da quando si è compreso che gran parte delle patologie croniche del nostro secolo sono imputabili allo stato infiammatorio cronico causato da numerose infezioni acute e croniche. Agli inizi del nostro secolo un particolare interesse è stato rivolto agli enzimi infiammatori ciclossigenasi COX-2 che sono iper espresse in numerosi tumori maligni.

Oggi sappiamo inoltre che l’infiammazione cronica di basso grado, o silente, a carattere persistente dopo molti anni può portare ad affezioni croniche degenerative ed al cancro e favorirne l’evoluzione.

In determinati quadri patologici i curcuminoidi, a differenza dei farmaci, consentono di ridurre e migliorare la sintomatologia senza determinare importanti effetti collaterali.

Curcuma ha grandi pregi ma ha una cattiva biodisponibilità

Gli estratti di Curcuma longa sono rappresentati dai curcuminoidi di cui la curcumina (che costituisce il 95-97% dei curcuminoidi) è la forma più attiva nel modulare i segnali infiammatori e la proliferazione cellulare. Nonostante le numerose proprietà dimostrate ed il riconosciuto profilo di sicurezza, l’attività terapeutica della Curcuma è possibile solo ad elevati dosaggi. La cattiva biodisponibilità è essenzialmente attribuibile allo scarso assorbimento a livello intestinale poiché la curcuma è instabile a pH fisiologica e alla rapida metabolizzazione. Per incrementare la biodisponibilità del composto numerose sono le strategie utilizzate, tra cui la complessazione di curcumina con fosfolipidi, o altri vettori lipidici. Nel fitosoma si ha un’ interazione fra il principio attivo (curcumina) e la testa polare del fosfolipide tanto da risultare parte integrante della membrana. La nuova entità molecolare così formata migliora la biodisponibilità del principio attivo e ne consente l’impiego a bassi dosaggi. Ecco quindi che il fitosoma di curcumina presenta livelli sistemici nettamente superiori alla curcumina non complessata con un aumento della biodisponibilità di 30 volte circa.

Dove possiamo trovare la curcuma in uno stato facilmente assimilabile?

Nel prodotto Curcuma Gold è presente Curcuma Fitosoma®, che grazie all’associazione brevettata con lecitina di soia, ha consentito un notevole miglioramento dell’assorbimento a livello gastro-intestinale e un più rapido attraversamento delle barriere cellulari. Al fine inoltre di potenziare l’efficacia digestiva ed epatica Curcuma Gold contiene anche un estratto secco di zenzero. Il notevole miglioramento della biodisponibilità di Curcuma Fitosoma è stato dimostrato nello Studio clinico “Comparative Absorption of a standardized Curcumoid Mixture and Its Lecithin Formulation”. Dallo studio è risultato che l’assorbimento dei curcuminoidi totali è 30 volte maggiore in Curcuma Fitosoma®, l’assorbimento di demetossicurcumina (componente a maggiore attività antinfiammatoria) è 68 volte superiore in Curcuma Fitosoma®, la massima concentrazione plasmatica è superiore di circa 15 volte. Ecco altri studi clinici in vivo condotti su Curcuma Fitosoma®:

- Curcuma e apparato digerente: l’effetto protettivo dell’estratto di Curcuma sul fegato, da sostanze tossiche come l’alcool, è stato oggetto di numerosi studi. Altri studi clinici hanno dimostrato l’effetto positivo della curcuma su pazienti affetti da colite e sindrome del colon irritabile, migliorando dopo due mesi la qualità della vita e riducendo il dolore addominale. Grazie alla sinergia con lo zenzero l’efficacia digestiva ed epatica di Curcuma Fitosoma è stata potenziata. Per trarne giovamento, si consiglia l’assunzione di 2 compresse al giorno per almeno due mesi.

- Curcuma e sistema muscolo-scheletrico: La patologia osteoarticolare è caratterizzata da affezioni del sistema muscolo-scheletrico di tipo degenerativo, quali l’osteoartrosi, e di tipo prettamente infiammatorio quali l’artrite reumatoide.

- Nell’artrite reumatoide, malattia cronica autoimmune,la curcumina inibisce quei segnali molecolari che promuovono l’infiammazione e la distruzione articolare ma che sono coinvolti anche nella patologia neoplastica: .ha un’ attività simile ai farmaci anti-TNF ma senza i loro effetti collaterali ed è in grado di ridurre la proteina C-reattiva. La curcumina risulta efficace anche nell’ alleviare il dolore cronico compreso il dolore neuropatico.

- Nell’osteoartrite la curcumina contrasta gli effetti delle molecole infiammatorie che sono responsabili della distruzione della cartilagine, determina la riduzione del dolore ed un miglioramento della motilità delle articolazioni colpite. Da uno studio di Panachi et al. (2015) risulta che in presenza di curcuminoidi viene ridotto in maniera significativa lo stress ossidativo che è un determinante della degradazione della matrice extracellulare ed incrementano i livelli sierici degli enzimi antiossidanti. L’ effetto anti iperalgesico della curcumina può essere attribuito al blocco dell’ attivazione del recettore recettore capsaicinico, implicato nel controllo del dolore (Yeon et al., 2010). Uno studio clinico del 2015 di Rapacioli et al. ha messo in evidenza l’attività di Curcuma fitosoma® contro il dolore acuto dimostrando che l’assunzione quotidiana di 4 compresse di Curcuma Fitosoma® sia comparabile al dosaggio terapeutico di paracetamolo ma con effetti collaterali (tollerabilità gastrica) notevolmente inferiori. Si consiglia l’associazione con Doloreum, utile per la funzionalità articolare, per potenziarne l’azione.

- Curcuma e prostata:In recenti lavori sperimentali risulta che la curcumina è efficace nelle prostatiti croniche non batteriche. Il meccanismo d’ azione può essere attribuito al decremento di alcune citochine pro-infiammatorie TNFalfa nel sangue e nei tessuti e ad inibizione delle ciclossigenasi COX-2 (Zhang et al., 2010); Secondo Kim (2013) citochine pro-infiammatorie secrete da macrofagi in presenza di infiammazione prostatica stimolano la crescita prostatica iperplasica per iper regolazione del fattore HIF-1 alfa che è inibito dalla curcumina. in studi sperimentali la curcumina riduce il peso ed il volume della ghiandola prostatica tanto che Kim et al. (2015) sostengono la sua utilità nel trattamento dell’Ipertrofia prostatica benigna. La somministrazione di Curcuma fitosoma® in pazienti con Ipertrofia prostatica benigna riduce i sintomi dell’affezione. Associando sinergicamente Curcuma Gold a Prostapygeum si potenzierà l’effetto.

- Curcuma e Diabete: un recente studio di Zhang et al 2013 ha affermato che la curcumina potrebbe influenzare positivamente la maggior parte degli aspetti chiave del diabete, l’insulino-resistenza, l’iperglicemia, l’iperlipidemia. Oltre a ciò la curcumina ha dimostrato essere efficace nel ridurre i disordini epatici associati al diabete, come il “fegato grasso” e modulando la neuropatia diabetica. Per ottenere risultati sul diabete con Curcuma Gold è consigliabile l’assunzione per almeno 6 mesi senza interruzioni. Inoltre, un nuovo studio clinico su 38 pazienti diabetici ha confermato l’efficacia di Curcuma Fitosoma nella retinopatia diabetica, nel glaucoma e nella sindrome dell’occhio secco, nel dosaggio di 2 compresse al giorno per 2 mesi.

Conclusioni

La curcuma, con i numerosi meccanismi molecolari dei suoi molti composti attivi, è oggetto di attenzione per la prevenzione ma anche per la terapia di malattie osteoarticolari, della sindrome metabolica, e per il trattamento di malattie degenerative e tumorali che riconoscono alla base l’infiammazione cronica. Per essere assimilata occorre però il suo utilizzo in forma liposomiale.

Dott.ssa Laura Comollo

CREA IL TUO ACCOUNT PER UTILIZZARE UNO SCONTO DEL 5% SU TUTTI I PRODOTTI.

Visita il nostro reparto di erboristeria oppure contattaci per eventuali chiarimenti o per maggiori informazioni.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E' RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIA COMO.