News & Blog

Estratto di Tè verde proprietà: studi recenti anche come bruciagrassi

Estratto di Tè verde proprietà: studi recenti anche come bruciagrassi

Negli ultimi tre decenni, il tè verde, ricavato dalle foglie della pianta Camellia sinensis, è stato studiato per i suoi effetti benefici tra cui: antinfiammatorineuroprotettivi contro i disturbi neurologici, anti-cancro ("le catechine del tè verde sono ampiamente descritte come efficaci nella prevenzione del cancro ai polmoni, al seno, all'esofago, allo stomaco, al fegato e alla prostata"..."i loro effetti benefici possono supportare l'approccio antitumorale standard", fonte: "Beneficial Properties of Green Tea Catechins", 2020, PubMed e International journal of molecular Science Int J Mol Sci.2020).

Il tè verde ha dimostrato inoltre di ridurre il peso corporeoalleviare la sindrome metabolica (la cui manifestazione epatica ad esempio è il "fegato grasso", NAFLD) e prevenire il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari nei modelli animali e nell'uomo. Tuttavia, non tutte le bevande o gli estratti di tè verde sembrerebbero essere efficaci sul peso corporeo: solo quelle ricche in catechine, o almeno in cui le catechine contenute siano superiori al dosaggio minimo di 150 mg/die (fonte: Green tea beverages enriched with catechins with a galloyl moiety reduce body fat in moderately obese adults: a randomized double-blind placebo-controlled trial, 2016, PbMed).

Tè verde: principi attivi

Le foglie di Tè verde contengono essenzialmente catechine, teanina, caffeina. Le catechine del Tè verde sono flavonoidi (polifenoli con scheletro a 15 atomi di C), della classe dei flavani, gruppo dei flavanoli. Il gruppo dei derivati ​​delle catechine del tè verde, non fermentato, comprende: (+)-catechina, gallocatechine, epicatechina, epigallocatechina (EGC), epicatechina gallato (ECG), epigallocatechina gallato (EGCG). L'ultimo di questi presenta il più potente potenziale antinfiammatorio e antitumorale. 

Recenti ricerche scientifiche indicano che il numero di gruppi idrossilici e la presenza di gruppi strutturali caratteristici hanno un impatto importante sull'attività antiossidante delle catechine. Le catechine mostrano la forte proprietà di neutralizzare le specie reattive dell'ossigeno e dell'azoto.  

Per quanto riguarda il metabolismo, le catechine:

- inibiscono la sintasi degli acidi grassi (FAS chinasi PI3K (fosfatidilinositol-chinasi 3), in particolare le gallocatechine; Akt. Hossain et al., 2016;

- migliorano la spesa energetica con effetto termogenico; Türközü e Tek, 2017;

- abbassano l'insulino resistenza e modulano la beta ossidazione che trasforma gli acidi grassi del tessuto adiposo in energia; Sae-Tan et al., 2011.

Catechine del Tè verde e peso corporeo

Il tè verde da Camellia sinensis ha dimostrato, nelle dosi adeguate di catechine, di ridurre il peso corporeo, alleviare la sindrome metabolica e prevenire il diabete ("Epigallocatechin gallate improves insulin resistance in HepG2 cells through alleviating inflammation and lipotoxicity", Diabetes Rec Clin Pract2018 Aug; Qiao Zhang 1Hang Yuan 1Cong Zhang 1Yue Guan 1Yuqing Wu 1Fan Ling 1Yucun Niu 2Ying Li 3e le malattie cardiovascolari nei modelli animali e nell'uomo. Nonostante i numerosi studi, i meccanismi fondamentali di queste azioni rimangono ancora poco chiari. Da una revisione della letteratura condotta dagli autori Yang CS, Zhang J, Zhang L, Huang J, Wang Y. in "Mechanisms of body weight reduction and metabolic syndrome alleviation by tea" (PubMed), i due meccanismi principali proposti sono:

(i) diminuzione dell'assorbimento di lipidi e proteine ​​da parte dei costituenti del tè nell'intestino, riducendo così l'apporto calorico; e

(ii) attivazione della protein chinasi attivata da AMP da parte dei polifenoli del tè che sono biodisponibili nel fegato, nei muscoli scheletrici e nei tessuti adiposi. L'importanza relativa di questi due meccanismi dipende dai tipi di tè e dalla dieta consumati dagli individui. La protein chinasi attivata da AMP attivata diminuirebbe la gluconeogenesi e la sintesi degli acidi grassi e aumenterebbe il catabolismo, portando alla riduzione del peso corporeo e all'attenuazione della sindrome metabolica. 

 

Dallo studio "Effects of green tea catechin extract on serum lipids in postmenopausal women: a randomized, placebo-controlled clinical trial. Interaction mechanism between green tea extract and humana-amylase for reducing starch digestion" è emerso inoltre che thè verde tit.40% in epigallo-catechin-gallate: aumenta la produzione di leptina, riduce l'assorbimento dei lipidi, diminuisce il senso di fame.

Già nel 2007, in uno studio pubblicato su PubMed ed intitolato "Obesity and thermogenesis related to the consumption of caffeine, ephedrine, capsaicin, and green tea": si disquisiva in merito ad alcune sostanze tra cui caffeina, efedrina, capsaicina e tè verde, come strategie per la perdita di peso e il mantenimento del peso, poiché possono aumentare il dispendio energetico e sono stati proposti per contrastare la diminuzione del tasso metabolico che è presente durante la perdita di peso. Sullo studio era emerso che:"una combinazione di caffeina ed efedrina ha dimostrato di essere efficace nella gestione del peso a lungo termine, tuttavia, gli effetti negativi dell'efedrina impediscono la fattibilità di questo approccio; la capsaicina ha dimostrato di essere efficace, ma quando viene utilizzata clinicamente richiede una forte adesione a un certo dosaggio, che non si è ancora dimostrato fattibile; effetti positivi sulla gestione del peso corporeo sono stati dimostrati utilizzando miscele di tè verde. Il tè verde, contenendo sia le catechine del tè che la caffeina, può agire attraverso l'inibizione della catecol O-metil-transferasi e l'inibizione della fosfodiesterasi. Qui, i meccanismi possono anche funzionare sinergicamente. Inoltre: le catechine del tè hanno proprietà antiangiogeniche che possono prevenire lo sviluppo di sovrappeso e obesità; il sistema nervoso simpatico è coinvolto nella regolazione della lipolisi e l'innervazione simpatica del tessuto adiposo bianco può svolgere un ruolo importante nella regolazione del grasso corporeo totale in generale".

Come riportato anche su un articolo pubblicato su PubMed "Nutraceuticals for body-weight management: The role of green tea catechins, 2016" Le catechine del tè verde mescolate alla caffeina contenuta nell'estratto sono state proposte come coadiuvanti per mantenere o aumentare il dispendio energetico e per aumentare l'ossidazione dei grassi, nel contesto della prevenzione e del trattamento dell'obesità. I loro effetti sono di particolare importanza anche durante il mantenimento del peso dopo la perdita di peso. In conclusione, un estratto di thè verde ha un effetto benefico sulla gestione del peso corporeo, in particolare mediante un dispendio energetico sostenuto, l'ossidazione dei grassi e la conservazione della massa corporea magra, dopo la perdita di peso corporeo indotta dalla restrizione energetica.

Bruciagrassi naturale: ecco cosa ti consiglia Erboristeriacomo.it

Puoi trovare su erboristeriacomo.it il nostro Brucia grassi naturale, BruciaFat, che è  a base di:

- un esclusivo complesso sinergizzato a base di cassia nomame parte aerea estratto secco tit. 8% in catechine totali (utili per l'inibizione della lipasi pancreatica e per la riduzione del 30% dei grassi ingeriti);

- Tamarindo frutti estratto secco tit. 5% in acido tartarico (utile per la regolarizzazione del transito intestinale);

- Tè verde da Camellia Sinensis foglie estratto secco tit. 40% in epigallo catechin gallate (utile per equilibrio del peso corporeo).

La cassia nomame coadiuva il metabolismo di trigliceridi e colesterolo, il tè verde estratto è utile per l'equilibrio del peso corporeo, il tamarindo per la regolarità del transito intestinale ed è consigliato assumerne una compressa prima di pranzo ed una prima di cena. E' ovvio comunque, ma è bene precisarlo, che gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. BruciaFat puoi anche associarlo, per sfruttarne il sinergismo, con: drenante forte DrenaSel forte o bruciadren fast (per un programma di drenaggio "urto", con obiettivo l'eliminazione dei liquidi in eccesso), con FameSel (per associarlo ad un disappetivo, che contiene griffonia, gimnema che promuove il metabolismo dei carboidrati, banaba e cannella) oppure a DrenaSel Active, per ridurre la massa grassa.

Anche la ditta Specchiasol ha voluto sfruttare le proprietà del Tè verde, inserendone un estratto molle nel Primum dren stick, e un estratto fitosomale titolato al 19% in catechine calcolate come EGCG in Pesobalance, in cui si è optato per miscelarlo a: caffè verde tit. al 45% in acido clorogenico, capsico tit. al 2% in capsaicinoidi e pepe nero tit. 95%in piperina.

Dott.ssa Laura Comollo

Visita la nostra erboristeria online oppure contattaci per eventuali chiarimenti o per maggiori informazioni.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E' RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIACOMO.IT

 

Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata.