News & Blog

Rimedi naturali contro i pidocchi

Rimedi naturali contro i pidocchi

La pediculosi è un’infestazione da parte dei pidocchi, piccoli insetti grigio-biancastri che parassitano il corpo umano, alimentandosi di sangue.

Vari tipi di pediculosi:

In base alla forma e alla parte del corpo nella quale si insediano, si distinguono tre tipi di pidocchi:

-  pidocchio del capo (Pediculus humanus capitis), che vive esclusivamente tra i capelli;

-  pidocchio del corpo (Pediculus humanus corporis), specie assai simile al precedente, ma colonizzante il corpo e gli abiti;

-  pidocchio del pube (Phthirus pubis), detto volgarmente "piattola", ben differenziato morfologicamente dalle prime due specie e localizzato nella regione pubica, ma che eccezionalmente può rinvenirsi sulle sopracciglia, ciglia e sotto le ascelle.

Gli unici pidocchi in grado di diventare possibili vettori di microrganismi patogeni per l'uomo sono i pidocchi del corpo, che presentano problemi di sanità pubblica nei periodi caratterizzati da calamità naturali o da guerre, in cui sono frequenti situazioni di promiscuità e di disagio sociale.

pidocchi del capo, pur rappresentando un problema di sanità pubblica per la rapidità con cui si propaga l'infestazione, coinvolgendo spesso intere classi di alunni, presentano il vantaggio di non poter sopravvivere più di due o tre giorni al di fuori del corpo umano e di essere facilmente attaccati dai vari sistemi di disinfestazione.

Cos'è la pediculosi del capo?

La pediculosi del capo è un’infestazione causata dalla presenza dei pidocchi del tipo Pediculus humanus capitis, piccoli insetti grigio-biancastri senza ali (gli adulti, visibile a occhio nudo, sono lunghi 1-3 mm), con il corpo appiattito e le zampe fornite di uncini particolari che permettono loro di attaccarsi fortemente a capelli; sono forniti, inoltre, di un apparato buccale adatto a perforare la cute (cuoio capelluto) e a succhiarne il sangue depositando un liquido che causa intenso prurito. Caratteristica fondamentale dei pidocchi è quella di vivere, quasi esclusivamente, sul corpo umano, poiché non possono vivere a lungo lontani dall’ospite. Il contagio avviene fra persona e persona, sia per contatto diretto che attraverso lo scambio di effetti personali quali: pettini, cappelli, asciugamani, sciarpe, cuscini etc.

Il pidocchio compie il suo intero ciclo vitale sulla testa della persona parassitata in 1-2 mesi. La femmina, dopo 24-48 ore dall’accoppiamento depone 5-10 uova al giorno, dette lendini, a seconda della temperatura più o meno favorevole che maturano e si schiudono in 7 giorni, alla temperatura ottimale di 32-37° C. Le uova (lendini) sono lunghe poco meno di un mm, ovoidali, grigio-bianche, facilmente confondibili con scaglie di forfora; a differenza di queste però non si staccano facilmente; sono attaccate alla radice del capello (a circa 1 cm dal cuoio capelluto, perché la temperatura prossima ai 37°C è ottimale per la maturazione) con una loro colla naturale, difficilissima da sciogliere, sono opalescenti, lunghe circa 1 mm e di forma allungata.

La pediculosi del capo interessa soprattutto i bambini di età scolare dai 3 anni in su (con un picco all’età di 9 anni) ed è estremamente frequente nelle comunità infantili, soprattutto nelle scuole, dove colpisce dal 5 al 22% dei bambini, indipendentemente dallo stato sociale.

Pidocchi nei capelli: il contagio come avviene

Diversamente da quello che si crede i pidocchi non saltano e non volano da una testa all’altra. La trasmissione del parassita avviene per contatto diretto con persone che hanno i pidocchi nei capelli e in alcuni casi anche attraverso lo scambio di oggetti che sono stati a contatto con le loro teste come pettini, spazzole, berretti e cuscini.

Il contagio pidocchi avviene in genere nei luoghi molto affollati come scuole, oratori, palestre. E’ un luogo comune che i pidocchi infestino prevalentemente persone con scarsa igiene personale. E’ importante sottolineare come il contagio pidocchi può riguardare chiunque indipendentemente dalla sua igiene.

Come si manifesta il contagio pidocchi?

Il caratteristico prurito è il sintomo, che però si evidenzia a infestazione già in atto (e attenzione a non grattarsi! Si potrebbero provocare lesioni superficiali che si potrebbero infettare con batteri, con rischio di foruncolosi e impetigine). La pelle può presentarsi arrossata. Può esservi una moderata infiammazione delle ghiandole linfatiche dietro le orecchie e nella parte posteriore del collo. A volte l'infestazione può essere priva di sintomi particolari. I punti in cui i pidocchi si localizzano sono soprattutto il cuoio capelluto, particolarmente nella zona della nuca e dietro le orecchie.

Prevenzione pidocchi: le regole d’oro

Prevenire è meglio che curare. Per la prevenzione pidocchi è importante rispettare alcune regole:

- evitare di scambiare e prestare oggetti personali (pettini, scarpe, cappelli, spazzole, ecc.);

- se si tratta di bambine coi i capelli lunghi, possibilmente tenere i capelli raccolti;

- invitare i bambini a conservare sciarpe e cappellini dentro la manica della giacca;

- evitare di frequentare i luoghi affollati e le comunità scolastiche;

- a casa: evitare i contatti testa-testa anche con i membri della stessa famiglia; trattare tutta la famiglia, anche nell’incertezza; disinfettare lenzuola e indumenti mediante lavaggio in acqua calda o a secco, oppure lasciarli esposti all’aria aperta per almeno 48 ore; lavare accuratamente pettini e spazzole immergendoli in acqua molto calda per 10 minuti e sciacquare con lo shampoo. Passare l’aspirapolvere sia in casa che in auto.

I rimedi naturali contro i pidocchi di Erboristeria Como

Nella nostra erboristeria online abbiamo selezionato per i nostri clienti questi due rimedi naturali contro i pidocchi molto efficaci, validi per tutta la famiglia, anche contro pidocchi bambini. Si tratta del trattamento pidocchi Fitopid spray e di FITOpid Shampoo pidocchi per la prevenzione pidocchi e per eliminare i pidocchi.

FITOpid spray azione urto (con pettine incluso!) è il miglior prodotto contro i pidocchi, interamente naturale, oltrechè efficace. Ottimo prodotto per tutta la famiglia, anche per eliminare pidocchi bambini.  Fitopid spray pidocchi è il miglior prodotto contro i pidocchi, sicuro e naturale: è a base di sostanze 100% di origine vegetale, agisce in 15 minuti, è senza conservanti, senza siliconi, non contiene insetticidi. Il trattamento pidocchi Fitopid spray si basa sulla duplice azione dell’isopropilmiristato e degli oli vegetali (olio di cocco, olio essenziale di anice e di Rosa turca). L’isopropilmiristato indebolisce l’esoscheletro del pidocchio inducendone la morte per disidratazione, mentre gli oli esplicano la loro azione mediante soffocamento. Il trattamento pidocchi Fitopid spray agisce attraverso un meccanismo d’azione fisico e non chimico, evitando che il pidocchio possa sviluppare resistenze. Con la sua duplice azione meccanica libera dai fastidiosi pidocchi e facilita la rimozione delle lendini. Il prodotto è ben tollerato e può essere utilizzato frequentemente.

Questo spray per eliminare i pidocchi è contenuto in flacone con tecnologia BOV, che evita l’utilizzo di propellenti chimici o gas per l’erogazione che invece avviene semplicemente con l’aria compressa. Tale sistema consente una dosata precisa e uniforme e grazie al particolare erogatore fa arrivare il prodotto in profondità, fino al cuoio capelluto, non limitandosi come spesso accade, a “bagnare”, solo lo strato più esterno dei capelli.

Il trattamento pidocchi Fitopid spray va applicato sui capelli asciutti dopo aver controllato attentamente la testa ciocca per ciocca anche con l’apposito pettinino, in particolare prestando attenzione soprattutto alla zona dietro alle orecchie, sulla nuca e in prossimità della radice dei capelli, in modo da rimuovere pidocchi, larve e lendini. Lo spray va erogato impregando bene dal cuoio capelluto alla punta dei capelli, poi va massaggiato bene il cuoio capelluto per ottimizzare il contatto tra i pidocchi e la soluzione. Lasciar agire per 15 minuti. Tenere sempre un asciugamano o altra protezione sulle spalle durante il trattamento. A questo punto sciacquare con FITOpid Shampoo shampoo pidocchi e rimuovere i residui di pidocchi e rimuovere le lendini col pettinino (che qualcuno preferisce bagnare in aceto di mele caldo, che scioglie la cheratina usata dal parassita per attaccarsi al capello, ma con questo trattamento non è necessario) sempre pettinando i capelli partendo dal cuoio capelluto fino alle punte dei capelli. Ripetere il trattamento a distanza di 7 giorni. Ricordarsi di controllare periodicamente la capigliatura.

FITOpid Shampoo: è uno shampoo pidocchi che svolge un’azione detergente delicata ed efficace, che permette di completare il trattamento pidocchi effettuato con Fitopid spray rimuovendone la componente oleosa. La formula è arricchita con estratti vegetali di Quassio e pompelmo, di olio di Andiroba e di olio essenziale di eucalipto citriodora maculata che, oltre a facilitare la rimozione del pidocchio e lendini trattati dallo spray, sono essenze note per essere sgradite ai pidocchi. Lo shampoo è dermatologicamente testato, senza insetticida, senza siliconi, privo di SLS, SLES, PEG, parabeni, fenoessitanolo. FITOpid Shampoo pidocchi va applicato sui capelli bagnati, distribuito uniformemente sul cuoio capelluto e sull’intera lunghezza del capello, poi occorre massaggiare e risciacquare abbondantemente. Ripetere l’operazione in caso di necessità. FITOpid Shampoo pidocchi è un prodotto multifunzionale: come shampoo pidocchi per la prevenzione pidocchi va usato 3 volte alla settimana, come shampoo pidocchi per eliminare i pidocchi completamento va utilizzato dopo ogni trattamento con Fitopid spray.

Trattare i pidocchi naturalmente si può!

Dott.ssa Laura Comollo

Visita il nostro reparto di erboristeria oppure contattaci per eventuali chiarimenti o per maggiori informazioni.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI, IL PRESENTE TESTO NON E' RIPRODUCIBILE SENZA ESPRESSA AUTORIZZAZIONE DI ERBORISTERIA COMO